Corso di formazione – Mediazione linguistico culturale

LA MEDIAZIONE LINGUISTICO – CULTURALE TRA CONTINUITÀ E CAMBIAMENTO

Formazione specializzante di II livello sulla mediazione linguistico – culturale nell’immigrazione attuale

PRESENTAZIONE:
Negli anni ’90 la mediazione linguistico-culturale si affermò anche in Italia quale strumento necessario per facilitare il processo di inclusione della popolazione migrante in ogni ambito del vivere sociale. La presenza dei mediatori nei Servizi e nelle Istituzioni pubbliche rappresentò un importante cambiamento di prospettiva rispetto  al fenomeno migratorio, ora riconosciuto come realtà di fatto, e permise la sperimentazione di modelli innovativi di accoglienza
e integrazione, all’insegna del riconoscimento delle differenti appartenenze nazionali e culturali. A un ventennio di distanza il percorso formativo intende:

• Rilanciare una riflessione condivisa sui dispositivi della mediazione, oggi ricollocati in uno scenario sociale profondamente mutato nelle caratteristiche (sociali, antropologiche, economiche) e dunque nei bisogni;
• Fornire agli operatori che lavorano sul campo un’opportunità di riqualificazione professionale che guardi ai “nuovi” scenari di impiego dei mediatori linguistico-culturali.

IL PERCORSO FORMATIVO È RIVOLTO A:
• N. 20 Mediatori linguistico-culturali, mediatori interculturali, mediatori linguistici che abbiano già effettuato un percorso formativo di base e/o che abbiano maturato un’esperienza sul campo di almeno 2 anni;
• N. 10 Operatori pubblici e del privato sociale che operino in contesti che vedono l’impego abituale dei mediatori linguistico-culturali.

Approfondimento Formazione

Pieghevole

Scheda Iscrizione

CONTATTI SEGRETERIA ORGANIZZATIVA:
Dott.ssa Sonia Pichetto
tel. 0423 615252
mail comunicazione@unacasaperluomo.it

CASAUOMO_LOCANDINA_web