Corso di formazione per la presa in carico di maschi agenti violenza nelle relazioni affettive

OBIETTIVI FORMATIVI 

La violenza che viene agita nelle relazioni affettive è sempre più riconosciuta come urgenza di livello sociale. L’attenzione necessaria non deve orientarsi solo nei confronti degli episodi più cruenti di cronaca, ma deve volgersi anche verso tutte quelle dinamiche profonde e radicate che portano alla sopraffazione, alla denigrazione, all’isolamento e allo svilimento della donna e dei figli inseriti in tali dinamiche.
Come approcciare luomo che agisce violenza nelle relazioni affettive nellambito della relazione di aiuto?  Con quali strumenti è possibile pianificare un trattamento focalizzato sulla violenza? Quali insidie si nascondono nella presa in carico? Come affrontare le inevitabili impasse della relazione operativa?*
Psicologi e psicologhe, medici, assistenti sociali, educatrici ed educatori, professionisti dell’ambito legale e giudiziario possono trovare in questo percorso di formazione alcuni strumenti interpretativi e operativi adeguati per l’accompagnamento di uomini che agiscono violenza nelle relazioni affettive.

*Giacomo Grifoni: Non esiste una giustificazione Romano editore 2013

FORMATORI

Le lezioni saranno tenute da un’equipe di professionisti, psicologi, psicoterapeuti, counselors operanti in realtà di riferimento a livello nazionale sulla tematica della “gestione” degli uomini maltrattanti:
Alessandra Pauncz – Psicologa e presidente Associazione CAM
Michele Poli – Coordinatore CAM Ferrara, counselor
Mario De Maglie – Psicoterapeuta e operatore CAM
Giacomo Grifoni – Psicoterapeuta e operatore CAM
Matteo Guerrino – Psicoterapeuta e operatore CAM
Andrea Cicogni – Psicoterapeuta e operatore CAM
Marta Canu – Psicoterapeuta e operatrice CAM

CONTENUTI

Modulo 1: 15/16 Novembre 2014

Michele Poli e Mario De Maglie.
Aspetti culturali e sociali della costruzione di genere e delle mascolinità.
Implicazioni politiche e sociali della disparità di genere, sessualità maschile, modelli comportamentali e relazioni maschili.
1) Vissuti personali sulla violenza
2) Quali questioni apre la riflessione maschile su di sé? Che tipo di connessioni ci sono tra normalità maschile e violenza?
3) Sessualità maschile (comprese prostituzione e pornografia) e violenza
4) Genere e alfabetizzazione emotiva degli uomini, congedi di paternità per una distribuzione egalitaria del lavoro di cura.

 

Modulo 2: 17/18 Gennaio 2015

Alessandra Pauncz e Marta Canu
La rilevazione della violenza e la diagnosi del maltrattamento: aspetti clinici e sociali.
Vissuti personali sul maltrattamento e sulla violenza, definizione e rilevazione della violenza . Effetti sulle vittime. Aspetti diagnostici, diagnosi differenziale, aspetti psichiatrici e di comorbidità.
1) Storia dell’emersione della violenza e diffusione
2) Nominare la violenza
3) Che cosa si intende quando si parla di violenza, tipi di violenza, definizioni
4) Rapporto fra psicologia e violenza/ diagnosi differenziale
5) Le vittime, come si lavora con le vittime, effetti della violenza. Il contatto partner
6) Aspetti psichiatrici e stalking

 

Modulo 3: 14/15 Febbario 2015

Giacomo Grifoni e Mario De Maglie.
Caratteristiche dell’uomo che agisce violenza e le reazioni emotive degli operatori.
Caratteristiche del maltrattante: minimizzazione, negazione e distorsione cognitiva. La presa in carico, il colloquio di valutazione e la motivazione. Reazioni emotive dell’operatore
1) Minimizzazione e negazione
2) Rabbia, rancore e colpevolizzazione della vittima e deresponsabilizzazione
3) Percezione di sé come vittima. Tema della vulnerabilità
4) Analfabetismo e mancanza di empatia
5) Drop out
6) Reazione emotiva dell’operatore
7) Modello di dipendenza:modello psicoanalitico; modello sistemico, modello meta cognitivo (incapacità auto regolativa del sé e delle proprie emozioni, disfunzioni cognitive e accesso ai sentimenti attraverso modalità di pensiero – mindfullness, modello delle dipendenze da sostanze/alcool, modello post moderno

 

Modulo 4: 14/15 Marzo 2015

Giacomo Grifoni e Matteo Guerrino.
La genitorialità dell’uomo maltrattante.
Le caratteristiche dell’uomo maltrattante e la genitorialità. Effetti del comportamento maltrattante sulle dinamiche familiari e sui bambini. Conseguenze e presa in carico.
1) Storia della famiglia. Elementi sociali e culturali
2) Famiglia di origine, il maltrattamento come figlio. Sviluppo della capacità empatica per il figlio e, per estensione, con la compagna
3) Bambina/o in-visibile
4) Incapacità di leggere il malessere del bambino
5) Intergenerazionalità della violenza
6) Aspetti caratteristici della genitorialità del maltrattante
7) Violenza assistita

 

Modulo 5: 11/12 Aprile 2015

Alessandra Pauncz ed Andrea Cicogni
Il lavoro nel gruppo .
Come si lavora nel gruppo, le tecniche utilizzate, i problemi che sorgono: come gestire le dinamiche del gruppo. Dalla colpevolizzazione all’empatia con la vittima.
1) Modello Emerge, Modello Compassion Power, Modello Narrativo, Modello CAM
2) Time out, definizione ed utilizzo
3) Dinamiche del gruppo
4) Presenza di una donna nel gruppo: le paure dell’essere donna con un uomo che ha agito violenza
5) I rischi del lavoro di gruppo

Note:
Durante la formazione, saranno fornite dispense e saranno suggeriti testi e bibliografia di approfondimento.
Il corso rilascia un attestato di partecipazione e frequenza.

ORARIO DI SVOLGIMENTO DELLE LEZIONI
Sabato 10.00 – 13.00 / 14.00. – 18.00 Domenica 9.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00

SEDE
Il corso si svolgerà a Treviso presso la sede della Caritas Diocesana, via Venier 50 (ingresso davanti park Dal Negro).

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione è di €870 (iva esente). Il pagamento può essere effettuato in unica soluzione  oppure in tre rate di € 290 (con scadenza 1o novembre 2014, 10 gennaio e 10 marzo 2015) da corrispondersi a mezzo bonifico bancario presso la banca di Credito Cooperativo Trevigiano intestato a Una Casa per l’ Uomo Soc. Coop. Soc., codice IBAN IT 44 O 08917 61820 0070 0060 4304 indicando come causale del versamento “Iscrizione corso di formazione”.

Scarica qui la Scheda Iscrizione Formazione e inviaci subito la tua adesione allegando copia del bollettino attestante l’avvenuto versamento della quota di iscrizione,  tramite fax al numero o423.606619 oppure via email all’indirizzo comunicazione@unacasaperluomo.it

PER INFORMAZIONI

0423 615252
3358478599
comunicazione@unacasaperluomo.it

 

Questa iniziativa è realizzata con il patrocinio di:

Consigliera di Parità della Provincia di Treviso
Azienda Ulss n.8 di Asolo
Azienda Ulss n.7 di Pieve di Soligo
Confcooperative Treviso
Provincia di Treviso
Commissione Provinciale per le Pari Opportunità

In collaborazione con  Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti 

 


0 comments on “Corso di formazione per la presa in carico di maschi agenti violenza nelle relazioni affettive
1 Pings/Trackbacks per "Corso di formazione per la presa in carico di maschi agenti violenza nelle relazioni affettive"