t2i – Trasferimento tecnologico e innovazione

Da luglio del 2018 la cooperativa ha iniziato una collaborazione con T2I – TRASFERIMENTO TECNOLOGICO E INNOVAZIONE in un progetto di carattere europeo rivolto a migranti e rifugiati, con l’obiettivo principale migliorare l’integrazione attraverso l’inserimento lavorativo, rispondendo allo stesso tempo alle necessità territoriali delle aziende in questo specifico periodo storico. Di seguito vengono brevemente presentati le due declinazioni dello stesso progetto, cofinanziato nell’ambito del Programma: Programma Erasmus +  – Key Action 2: Cooperation for Innovation and the Exchange of Good Practices.

 

NEW SKILLS FOR NEW ENTREPRENEURS  –  Attraction and Qualification of Refugees as Successors

L’integrazione dei rifugiati e migranti rappresenta una sfida eccezionale ed urgente per molti paesi dell’Unione Europea, sfida che richiede il coinvolgimento ed impegno di tutti gli attori della società civile. Molte PMI stanno vivendo un momento critico rappresentato dal passaggio d’impresa, dove il fondatore è nella situazione (pensione, malattia, ecc.) di dover individuare un successore per la sua azienda. Una delle cause principali di passaggi d’impresa deludenti, e la conseguente perdita di posti di lavoro nei Paesi dell’Unione Europea, è la crescente carenza di successori d’impresa qualificati.

Il Progetto, attraverso la qualificazione ed integrazione di rifugiati e migranti come successori d’impresa, intende contribuire in maniera significativa ad un passaggio d’impresa di successo e all’avvio di nuove start up.

 

INTACT  – Integration of newly arrived migrants by means of competency assessment and high-quality further vocational training

L’integrazione dei nuovi migranti nelle società che li ospitano è una criticità che molti paesi della Comunità Europea stanno sperimentando. In particolare, l’integrazione dei rifugiati nel mondo del lavoro è un elemento cruciale per un’integrazione complessiva di successo. I migranti si ritrovano a dover frequentare dei percorsi di formazione professionale per almeno tre anni per acquisire quelle competenze/abilità che di fatto già posseggono, a volte necessitano di corsi di formazione più brevi per acquisire delle competenze che permattono loro di entrare nel mondo del lavoro dove completeranno e svilupperanno la loro formazione attraverso il lavoro stesso.

Il progetto formerà migranti sulla base delle necessità espresse dalle aziende stesse, mirando con precisione i corsi formativi dando ai migranti stessi delle opportunità qualificate di inserimento lavorativo a lungo termine.

La cooperativa ha già iniziato a definire alcuni percorsi con i richiedenti asilo che segue, la fase successiva sarà quella di attivare dei percorsi formativi ad hoc per arrivare successivamente ad attivare dei percorsi in azienda per tirocini finalizzati ad acquisire competenze sul campo. Per questo stiamo ricercando aziende disponibili ad accogliere persone formate per un passaggio d’impresa, allo stesso tempo incontreremo a breve le associazioni di categoria del territorio di Montebelluna per spiegare loro la progettualità e per conoscere le figure di cui hanno bisogno in questo momento.