Chi siamo

La cooperativa “Una casa per l’uomo”, nasce nel 1992 con lo scopo principale di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini, attraverso l’ideazione, la progettazione e la gestione di servizi sociali ed educativi.

Lo "scopo sociale", è definito dall’art.6 dello Statuto, in cui si afferma che “La Cooperativa si ispira ai principi che sono alla base del movimento cooperativo ed in rapporto ad essi agisce. Questi principi sono la mutualità, la solidarietà, l’associazionismo tra cooperative, il rispetto della persona, la priorità dell’uomo, la democraticità interna ed esterna. In relazione a ciò promuove e favorisce l’integrazione dei soggetti in condizione di disagio personale sociale e famigliare all’interno della comunità locale al fine di facilitare lo scambio fra culture diverse, con obiettivi di tipo culturale, di reciproca integrazione per la valorizzazione della persona e lo sviluppo di forme di solidarietà”.
La Cooperativa opera nel contesto della Regione Veneto, pur mantenendo il centro della sua azione nel territorio della provincia di Treviso.

statuto-09.07.21.pdf

Il consiglio di amministrazione

L’Art. 28 dello Statuto descrive il Consiglio di Amministrazione, che “è composto da un minimo di 5 (cinque) ad un massimo di 25 (venticinque) membri eletti tra i Soci dall’Assemblea”.

Il Consiglio di Amministrazione (art. 30) è investito dei più ampi poteri per la gestione della società. Esso può deliberare, pertanto, su tutti gli atti e le operazioni di ordinaria e straordinaria amministrazione che comunque rientrino nell’oggetto sociale, fatta eccezione di quelle che per legge sono di esclusiva competenza dell’Assemblea.

Il Consiglio di Amministrazione in carica è composto da:

La Cooperativa è iscritta a:

La Cooperativa collabora con:

La Cooperativa fa parte/è socia di:

Certificazioni

Modello di organizzazione, gestione e controllo
(Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231)
documento-descrittivo-mog231-coop-una-casa-per-l-uomo-rev-05-04122023.pdf

Codice Etico
codice-etico-coop-una-casa-per-l-uomo-rev-02-04122023.pdf

Ultimo Bilancio
bil.-cee-e-ni-2023-def.pdf

Bilancio Sociale
bilancio-sociale-2023.pdf

Curriculum cooperativa
curriculum-coop.una-casa-per-l-uomo-2022.pdf

Child Protection Policy : 20230419-child-protection-policy.pdf

La Child Protection Policy approvata dal CDA di Una Casa per l'Uomo definisce le linee guida per prevenire e affrontare qualsiasi forma di abuso, sfruttamento o violenza nei confronti dei minori. Questo impegno si estende a tutti i nostri dipendenti, collaboratori e fornitori, ed è parte integrante della nostra cultura aziendale e di tutte le attività che svolgiamo quotidianamente.

Riteniamo che sia fondamentale proteggere i diritti dei minori e garantire loro un ambiente sicuro e protetto in cui crescere e svilupparsi. Per questo motivo, abbiamo adottato una serie di misure preventive e di sicurezza per prevenire qualsiasi forma di abuso o violenza nei confronti dei minori.

Siamo consapevoli che la tutela dei diritti dei minori è una responsabilità collettiva e richiede un impegno costante. Per questo motivo, lavoriamo in collaborazione con le autorità competenti e le organizzazioni del settore per garantire un ambiente sicuro e protetto per i minori.

La nostra Child Protection Policy è una testimonianza del nostro impegno a proteggere i diritti dei minori e garantire il loro benessere e siamo determinati a continuare a fare la nostra parte per garantire un ambiente sicuro e protetto per tutti i bambini e i giovani con cui entriamo in contatto.

Whistleblowing

Il whistleblowing è l'istituto che tutela il dipendente (o altro soggetto previsto dalla normativa) che segnala, nello svolgimento delle proprie mansioni in seno all'organizzazione a cui appartiene, condotte illecite, o situazioni di pericolo o di rischio tali poter arrecare danni a terzi. Il “whistleblower” (segnalatore, in italiano) è quindi un soggetto che decide di segnalare un illecito, una frode o un pericolo che ha rilevato durante la sua attività lavorativa.

Ai sensi del D.Lgs. 10 marzo 2023 n.24 riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione Europea e recante disposizioni riguardanti la protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative nazionali (“whistleblowers”), al fine di garantire la trasparenza e la possibilità a tutti i soggetti autorizzati dalla normativa di segnalare liberamente i presunti illeciti di cui vengano a conoscenza nello svolgimento dell’attività lavorativa, Fondazione Poliambulanza mette a disposizione dei potenziali segnalanti diversi canali di segnalazione interna.

Le segnalazioni possono essere effettuate al seguente link : https://unacasaperluomo.nodeits.it
Per maggiori informazioni consultare la procedura interna: procedura-whistleblowing.pdf
Privacy e reclami in basso a destra qui: https://www.unacasaperluomo.it/

PROCEDURA WHISTLEBLOWING